vai alla pagina iniziale

 

 

 
       XXV CERTAMEN HORATIANUM


XXV CERTAMEN HORATIANUM

Venosa 6-7-8 Maggio 2011


“Metti sul fuoco legna abbondante,
Taliarco, per vincere il freddo
e senza risparmio versa il vino più vecchio
dall’anfora sabina.
(…)
Non chiedere cosa sarà domani:
ogni giorno che la sorte concede
sia per te come un dono;e non sdegnare, ragazzo,
i dolci amori e le danze,
fino a che la noiosa canizie è lontana.
Ora è tempo di giochi e di ozi,
di lievi sussurri scambiati sul far della notte.
(…)”

(Orazio, Il Soratte, Odi, I, 9)

Due alunni del nostro Liceo, della sezione classica, Luciana Franzese e Michele Lionetti, della classe II A, nei giorni 6-7-8 Maggio 2011, hanno partecipato alla XXV Edizione del Certamen Horatianum che si tenuto presso la città di Venosa in provincia di Potenza. Tale concorso, con relativa manifestazione, viene annualmente organizzato dal Liceo Classico “Quinto Orazio Flacco” di Venosa – Lavello con la collaborazione dell’ A.I.C.C. (Associazione italiana di cultura classica); esso rientra in quelle iniziative volte a valorizzare le eccellenze della scuola italiana ed europea. La prova di quest’anno è consistita nella traduzione del brano oraziano tratto da Ep. I, I, 41-75 integrato da risposte a quesiti linguistici e storico-letterari relativi al testo proposto. Il Certamen costituisce un’esperienza didattica davvero significativa con una valenza culturale che va al di là della preparazione alla gara per gli alunni prescelti. Infatti, all’interno del Concorso grande rilievo ha un Convegno di studi su temi di cultura classica ed umanistica per dare risalto – in una giornata di riflessione oraziana – al messaggio estetico ed esistenziale del poeta latino e far conoscere, nel contempo, lo straordinario patrimonio storico-archeologico della città. Sono intervenuti al Convegno: G. Cipriani con il contributo: “Un latino da tribunale: Virgilio e il “caso” Creusa”; A.M. Di Falco che ha trattato il seguente tema: “Saggezza e follia: il modus in Orazio e oltre”; A. Piva con l’intervento: “Quel Certamen del 1868: Rimbaud riscrive Orazio”; N. Olzberg che ha parlato di: “Satira e auto rappresentazione nel II libro delle Epistole di Orazio”; C. Carena con la relazione: “Attualità e inattualità di Orazio”; in ultimo, P. Fedeli che ha trattato il tema “Il IV libro delle Odi oraziane: poesia o propaganda”.
Abbiamo percorso insieme, docenti e alunni, un viaggio unico tra arte, tradizione, gastronomia e storia. Abbiamo goduto delle bellezze della Venusia che fu, una città antica nella terra chiamata Lucania, una città ricca di storia che diede i suoi natali ad uno dei più grandi lirici dell’antichità, Quinto Orazio Flacco, maestro di eleganza stilistica e dotato di inusuale ironia che, dopo essere stato ammesso al circolo di Mecenate, dedicò interamente la sua vita alla letteratura.
I venticinque anni del Certamen sono stati festeggiati cercando di riprodurre la Venusia antiqua: la musica della cetra ci ha accompagnati lungo il percorso alla scoperta della città antica, dei suoi scorci, delle sue bellezze. Il profumo delle candele e dell’edera ha reso più dolce il nostro vagabondare lungo le strade dell’antica Venusia. Fotografie, immagini video, creazioni pittoriche ci hanno sorpreso e invitato alla riflessione e alla contemplazione della bellezza artistica. Lungo il percorso è stato possibile degustare piatti dal sapore antico, accompagnando il tutto con il vino tanto caro al sommo poeta.
In occasione di quest’evento Orazio e la sua grande opera sono stati reinterpretati a cura dei ragazzi del Liceo di Venosa e di attori professionisti che hanno colorato la nostra memoria.
Attraverso queste iniziative, da valorizzare al massimo, è possibile tornare a leggere e studiare pagine altamente formative per lo studente e per l’individuo in generale, proprio perché hanno al centro “l’uomo”; ritornare alla “latinità” significa rilanciare ciò che è “alto, bello, lontano dalla mediocritas”, cosa di cui oggi abbiamo tanto bisogno, noi tutti, ma soprattutto i giovani: è una sfida appassionante e difficile, ma da accettare fino in fondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Photogallery

clicca sulle immagini per ingrandirle

 

 

 

info ottimizzazioni

note legali

Copyright 2010 © Istituto d'Istruzione Superiore - Liceo Scientifico - Liceo Classico - Corigliano Calabro (Cs) - C.F. 84000550784. All rights reserved.